Viale Boston, 25 - 00144 Roma tel.: 06 59931

home          contatti         mappa


DIREZIONE GENERALE
PER LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI - DIV. II

 

Accordi di programma: la filosofia

Gli Accordi di programma tra il Ministero e le Regioni e Province Autonome, introdotti a partire dal 1996 parallelamente all’avvio del processo di decentramento amministrativo, hanno costituito lo strumento atto a favorire un approccio comune e sinergico ai mercati esteri - in risposta alle esigenze specifiche delle imprese dei diversi territori – mediante la condivisione di progetti promozionali.

La progettazione in Accordo di Programma si è orientata ad obiettivi a valenza pluriennale, a contenuti promozionali innovativi, rivolti in via preferenziale ai settori ed alle aree geografiche indicati come prioritari nelle linee direttrici annuali impartite dal Ministro. I programmi promozionali, elaborati di concerto fra Amministrazione regionale e l’ICE e concordati anche con il Ministero, hanno dato vita a Convenzioni operative annuali, finanziate al 50% dall’ICE e dalla Regione, con l’eventuale integrazione di compartecipazioni private.

Giunti a scadenza nella quasi totalità gli accordi a suo tempo conclusi, il Ministero - alla luce dell’esperienza registrata nel decennio trascorso e in considerazione dell’evoluzione del più ampio contesto anche a seguito della Legge 31 marzo 2005 n. 56 “misure per l’internazionalizzazione e riforma degli enti” – ha proposto alle Regioni l’avvio di una nuova fase di collaborazione da ricondurre ad una cornice più ampia, comprensiva dei diversi aspetti di interesse comune in materia di internazionalizzazione, concorrenti in definitiva verso l’obiettivo della crescita di competitività internazionale delle imprese.

A conclusione di una procedura di consultazione con le Regioni, svoltasi nell’arco del 2006 con il Ministero, il testo di un nuovo “Accordo quadro in materia di internazionalizzazione” - condiviso a livello tecnico - è stato oggetto di approvazione da parte della Conferenza dei Presidenti delle Regioni nella riunione del 1° febbraio 2007 e quindi approvato dalla Conferenza Stato-Regioni nella seduta del 10 maggio 2007.

Si è aperta quindi la fase della firma dei nuovi Accordi, a partire dalla Regione Sardegna (18 giugno 2007) che il vertice politico del Ministero ha inteso legare a visite nei singoli territori regionali.

Rispetto alla prima generazione di Accordi di Programma, il nuovo testo rappresenta un notevole ampliamento del partenariato, prima sostanzialmente circoscritto alla Convenzione operativa annuale con l’ICE , alle tematiche di maggior interesse comune e registra di fatto la volontà di migliorare la governance in materia di internazionalizzazione, anticipando lo spirito emerso in sede di Tavolo Strategico recentemente avviato con lo scopo di alimentare con incontri periodici il dialogo tra Ministro e Presidenti regionali.

Parallelamente Ministero,Regioni e ICE si stanno impegnando per lo snellimento delle procedure di gestione dell’attività promozionale cofinanziata , con l’obiettivo di aumentarne l’efficienza e l’efficacia a favore delle imprese dei territori.

Prima della pausa estiva si prevede la firma degli Accordi con :
Regione Umbria (Perugia 21 giugno)
Regione Marche (Ancona 26 giugno)
Regione Piemonte (Torino 4 luglio)
Regione Lombardia (Milano 16 luglio)